Domenica 23 Aprile 2017
   
Text Size

Asfalto e Sostenibilità

L'orto in centro a Milano e a Misilmeri

pomodoro-misilmeriPiccole aiuole di otto, dieci metri quadrati. Tutto intorno bitume, mattoni e marmo. Impossibile vedere qualche cosa di commestibile nascere da quelle strisce di terra circondate d’asfalto. E invece no, ecco spuntare la zucchina, il pomodoro e, quando è stagione i fiori di zucca. Sembra uno scherzo, è invece tutto vero.

L’orto urbano milanese risale a due anni fa, lo testimonia un articolo del Corriere della Sera del 14 luglio dello stesso anno.

Anche il Comune di Misilmeri in provincia di Palermo, nel 2009 è stato testimone delle proprietà organolettiche dell’asfalto, evidentemente non così dannose almeno per i vegetali. In una via del paese siciliano, in maniera assolutamente spontanea, una pianta di pomodori si è fatta spazio tra l’asfalto, diventando l’attrazione dei residenti.

Dalla Lombardia alla Sicilia, natura e città trovano una sintesi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Misilmeri, pianta di pomodoro in via Gabriele Pepe


 

Città più verdi, naturali e vive grazie al bitume

tettoverdeLa città, allargandosi, ha sempre inesorabilmente trasformato il verde in cemento. Una conseguenza finora inevitabile che proprio la possibilità di più sicure impermeabilizzazioni offerta oggi dalle membrane bitume polimero può cancellare, permettendo di ricostruire sul tetto dell'edificio proprio quel verde che l'edificio stesso altrimenti copre e cancella. Tetti e città possono oggi essere naturalmente verdi, come non lo sono mai state fino ad oggi, portando molti altri vantaggi sociali, ambientali ed economici.
Oggi si possono infatti realizzare in tutta sicurezza, anche sulle sommità degli edifici, prati di varie tipologie o anche giardini veri e propri completi di alberi. Infatti per i tetti, i cortili e le pareti di palazzi privati, garages, parcheggi, hotels, aziende e officine, capannoni, centri fieristici, cliniche, impianti sportivi, il verde cosiddetto pensile non ha solo un ruolo estetico e di miglioramento dell’inserimento paesaggistico dell’edificio ma può svolgere importanti funzioni di utilità diretta, anche con precise e quantificabili ricadute economiche. La prima di queste riguarda proprio la membrana, la cui funzione impermeabilizzante e vita utile sono notevolmente prolungate proprio dall'uso sotto uno strato di terra, che pone al riparo da stress termici, radiazioni UV, gelo e altri azioni chimico/fisiche dannose.
   

Il bitume aiuta sostenibilità e comodità delle case

Le moderne membrane bituminose stanno dando un formidabile contributo all'edilizia, risolvendo con efficacia i più seri problemi di impermeabilizzazione, ed aprendo così a costruzioni ed edilizia residenziale nuove opportunità di progetti a basso impatto e più sostenibili, fino ad oggi impensabili o troppo problematici per potere risultare davvero presenti e diffusi. Le guaine bitume polimero possono essere realizzate con caratteristiche specifiche per l'impiego a cui sono destinate. E in effetti le case moderne ne sono dotate dalle fondamenta al coperto: sui tetti proteggono la casa dalle precipitazioni; attorno alle fondamenta e ai muri interrati li proteggono dall'acqua contenuta nel terreno; e infine all'interno dei muri, tagliandoli poco sopra all'altezza del suolo, così da impedire che l'eventuale umidità assorbita dal terreno risalga per capillarità lungo i muri rendendo più insalubri gli ambienti e meno isolanti le pareti stesse.  

Leggi tutto: Il bitume aiuta sostenibilità e comodità delle case

   

Logo buonasfalto

SITEB Associazione Italiana Bitume Asfalto Strade
Via G. A. Guattani n. 24 - 00161 ROMA
C.F. 97008260586 - © 2011 buonasfalto.it

buonasfalto è un'ideaLogo Siteb

Area riservata